LUPUS ERITEMATOSO CUTANEO (LED)

Il lupus eritematoso cutaneo (ex discoide) è una patologia autoimmune comune nel cane. La formazione di autoanticorpi verso alcuni antigeni della cute determina la formazioni di lesioni per lo più localizzate al tartufo, che presenta depigmentazione con perdita del caratteristico aspetto anatomico “corrugat”, erosioni, ulcere e croste ematiche. Nei casi più gravi si possono osservare ulcere profonde che determinano sanguinamenti anche copiosi. Più raramente si osservano lesioni su labbra, intorno agli occhi, sullo scroto e sulle giunzioni mucocutanee (lupus eritematoso mucocutaneo). E’ stato dimostrato che la luce solare ha un ruolo importante nell’evoluzione di tale patologia (malattia foto indotta) tanto che in un a buona parte di soggetti affetti le lesioni sono più marcate nei mesi estivi e più in generale nei paesi in cui la luce del sole ha un’intensità maggiore. I soggetti colpiti non presentano nessun sintomo sistemico. Le razze che mostrano maggiore sensibilità sono quelle dolicocefale: Collie, Pastore delle Shetland, Pastore tedesco e Siberian Husky. La diagnosi si esegue mediante l’esecuzione di biopsie cutanee e l’esclusione di malattie come la leishmaniosi, la piodermite delle giunzioni mucocutanee e il pemfigo eritematoso, che possono presentarsi con lesioni simili. La terapia si basa sull’evitare l’esposizione ai raggi solari (dalle 10.00 AM alle 17.00 PM) e l’utilizzo di farmaci immunomodulatori, sia topici che sistemici, da scegliere in base alla gravità dei sintomi.

« Torna all’elenco